Master

Offerta formativa attuale

Master Universitario in Case Manager di cure primarie e palliative - Sede di Vicenza (I livello)
Le patologie croniche sono una priorità per i servizi di cure primarie. Le persone affette da malattie croniche e/o comorbilità richiedono un approccio continuativo e multidisciplinare affinchè le cure siano efficaci. Per garantire la continuità di presa in carico, da parte delle strutture territoriali, la pianificazione strategica regionale sta puntando verso una nuova architettura "a rete" del sistema di offerta dei servizi ospedalieri e territoriali con una rete assistenziale territoriale che si avvale di strumenti quali l'attivazione di posti letto territoriali, programmi di dimissione protetta e assistita, programmi di ospedalizzazione domiciliare e team infermieristici di comunità che si recano a domicilio dei pazienti offrendo prestazioni di diversa intensità assistenziale. All'interno del Distretto Socio-Sanitario è attualmente integrato anche il Nucleo di Cure Palliative a cui è affidata la cura del malato inguaribile, in fase avanzata di malattia, o a fine vita. L'attuale organizzazione territoriale e la complessità della gestione assistenziale mette in evidenza la necessità, da parte degli infermieri, di acquisire nuove competenze. Il Master si propone di rispondere a questa esigenza, facendo propria l'indicazione del Piano Regionale Veneto, preparando dei professionisti in grado di assumere il ruolo di "nurse case manager" con competenze clinico assistenziali e organizzativo- gestionali nell'ambito della gestione della cronicità e della palliazione.

  Spazio e-Learning del Corso
Master Universitario in Farmacovigilanza e Discipline regolatorie del farmaco (II Livello)
Obiettivi formativi specifici:
conoscere il contesto nazionale e internazionale in cui si inseriscono le norme relative alla farmacovigilanza e alla regolamentazione dei farmaci;
conoscere le normative e la metodologia delle sperimentazioni premarketing;
conoscere la normativa nazionale ed europea sulla farmacovigilanza;
conoscere e sapere applicare in modo appropriato le diverse metodologie epidemiologiche per la sorveglianza dei farmaci;
conoscere e applicare le procedure per la gestione dei farmaci dopo la commercializzazione;
conoscere i principali meccanismi del danno dei farmaci, l’epidemiologia delle reazioni avverse e i fattori di rischio per la loro insorgenza;
conoscere le responsabilità e le funzioni del responsabile di farmacovigilanza dell’Industria o del Sistema Sanitario Nazionale;
gestire le segnalazioni di reazioni avverse da farmaci;
utilizzare i database delle reazioni avverse da farmaci;
sapere individuare le fonti attendibili di informazione sui farmaci;
saper gestire le “crisi farmaceutiche”;
conoscere la normativa relativa ai dispositivi medici;
conoscere la normativa e le metodiche per il controllo dell’inquinamento ambientale da farmaci. 

Funzioni occupazionali previste:
responsabile di farmacovigilanza nelle Industria Farmaceutica, nelle Azienda Sanitarie Locali, nelle Aziende Ospedaliere o negli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico;
addetto alle attività regolatorie nell’ambito dell’Industria Farmaceutica;
Agenzia Italiana del Farmaco; Agenzie regolatorie europee ed extra-europee;
WHO Uppsala Monitoring Centre.


  Spazio e-Learning del Corso

Roberto Leone, direttore del Master

<7div>
Master Universitario in Gestione della qualità, del rischio clinico e della sicurezza del paziente (I livello)
Obiettivi formativi specifici: Il Master si propone di formare professionisti in ambito sanitario in grado di valutare le diverse dimensioni e tipologie di rischio nei sistemi sanitari complessi e di strutturare ed implementare programmi di gestione del rischio stesso attraverso approcci di tipo sistemico; inoltre, mira a sviluppare le competenze necessarie per favorire lo sviluppo di processi assistenziali che vedano come prioritaria la centralità del paziente e la sua sicurezza. A tale scopo obiettivo del Master è anche quello di favorire lo sviluppo di una visione multidimensionale dei problemi che tenga conto dei diversi elementi che li compongono: organizzativi, tecnologici, relazionali, professionali, economici, logistico-ambientali, medico-legali, ecc… Nell’ottica di sviluppare una professionalità di ampio contenuto scientifico e culturale il Master, quindi, non è centrato solo su obiettivi orientati alla dimensione professionale tecnico-scientifica ma anche a quella valutativa-gestionale, enfatizzando in tal modo anche lo sviluppo di coerenti componenti personologiche. La figura professionale che si intende formare è una persona esperta nella valutazione e gestione del rischio e della sicurezza del paziente operante sia a livello di unità operativa o di dipartimento, a livello territoriale o di presidio ospedaliero oppure a livello aziendale
Master Universitario in Imaging oncologico epatobiliopancreatico
Il corso di master è finalizzato alla formazione teorica e pratica all’utilizzo delle metodiche imaging per la diagnosi della patologia oncologica epatobiliopancreatica. Il corso è rivolto agli specialisti Radiologi che vogliano approfondire le proprie conoscenze in tale settore. L’obiettivo specifico del corso è quello di formare uno specialista sull'imaging oncologico epatobiliopancreatico che sappia sfruttare le metodiche di imaging per la identificazione, la caratterizzazione e la stadiazione delle neoplasia e conosca appieno l’utilizzo della metodiche interventistiche sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico nella gestione dei pazienti affetti da patologia oncologica del distretto epatobiliopancreatico, utilizzando competenze e tecnologie dedicate. La diffusione sul territorio delle specifiche competenze contribuirà all’incremento delle diagnosi nelle diverse sedi per quei pazienti che quindi afferiranno in tempi più rapidi alle strutture di riferimento. 
Master Universitario in Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni (I Livello)
Il master permetterà allo studente di imparare a lavorare con i bambini/e dell’età 0-6 anni con metodologia innovativa, professionalee evidence-based. Egli/ella sarà in grado di progettare e di realizzare attività motoria e strumenti di indagine qualitativi e quantitativi nei diversi ambiti didattico-tecnico-metodologico dell’attività motoria nell’infanzia. Sarà in grado di affiancare la ricerca alla prassi per realizzare un’azione educativa mirata, attraverso l’attività motoria, attribuendo anche la giusta importanza alla relazione con insegnanti e famiglie.
Lo stage, l’elaborazione di un project work finalizzato alla produzione di un progetto presentabile a Scuole, Società Sportive e Enti pubblici e privati del Territorio, e la preparazione dell’elaborato finale in forma di poster con discussione pubblica saranno integrati in modo personalizzato con l’attività online e la diretta supervisione condotta dal Comitato Scientifico.
Con il corso si definisce una figura professionale innovativa capace di i) progettare e realizzare interventi di attività motorie per la fascia d’eta 0-6 anni basandosi sulle conoscenze e sulla metodologia di lavoro della ricerca scientifica; ii) comunicare con i bambini e i loro genitori e condurre con successo attività di gruppo; iii) trasformare in attività produttiva le competenze acquisite.
Il corso è organizzato in modalità blended con obbligo di frequenza per il 70% delle attività svolte in presenza o online.
 

Guido Francesco Fumagalli, direttore del Master

Master Universitario in Infermieristica in Sanità Pubblica (Sede di Bolzano)
Il Master ha lo scopo di sviluppare competenze  professionali avanzate negli ambiti operativi della Sanità Pubblica. In questi contesti il professionista è chiamato ad attivare strategie preventive, educative, assistenziali di elevata qualità in risposta ai bisogni di salute e ai problemi fisici e psico-sociali complessi, nelle diverse fasce di etá della persona assistita, della sua famiglia o di una comunità. Le funzioni di questi professionisti sono spendibili presso servizi territoriali e domiciliari, strutture residenziali e strutture ospedaliere.
Master Universitario in Management per funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie (Sede di Verona)
Il Master promuove lo sviluppo delle  competenze gestionali necessarie per assumere funzioni di coordinamento nei molteplici punti di articolazione delle organizzazioni sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private. Al fine di raggiungere tale obiettivo saranno proposti approfondimenti inerenti le principali aree di interesse del management sanitario: organizzazione, pianificazione e gestione delle risorse, gestione dei processi organizzativi, progettazione di interventi per lo sviluppo delle competenze, governo dei processi di produzione e di erogazione dei servizi, strategie per condurre e motivare i gruppi di lavoro, sicurezza e qualità delle cure. Le organizzazioni esigono coordinatori con un forte orientamento alla qualità della cura basata sulle buone pratiche clinico-assistenziali,  sull'integrazione e sull'interazione tra i diversi professionisti e i percorsi di intervento, elementi che richiedono una forte centratura sul paziente e prassi incentrate sulla responsabilità. Il percorso Master cercherà di ampliare l'area di attenzione dal ruolo e dalle funzioni di coordinamento verso le questioni cruciali che investono il sistema sanitario quale ad es la continuità delle cure e il superamento delle frammentazioni della rete dei servizi ospedale - territorio. Le attività pratiche rivestiranno un ruolo molto importante, oltre laboratori didattici ed esercitazioni, sono previsti due periodi di stage presso strutture sanitarie accreditate dall'Università di Verona.
Master Universitario in Management per funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie (Sede di Vicenza)
Il Master attiva un percorso di formazione avanzata nell'area del management delle organizzazioni socio-sanitarie per l'assunzione di ruoli di coordinamento. Si propone di far acquisire competenze finalizzate alla gestione delle risorse umane con un approccio orientato allo sviluppo del personale, al governo dei processi lavorativi e al miglioramento della qualità dei servizi e gestione delle risorse materiali e tecnologiche. La formazione è orientata a far sviluppare capacità di leadership nel team multi professionale in contesti complessi e caratterizzati da costante innovazione.
Master Universitario in Metodologie tutoriali e di coordinamento dell’insegnamento clinico nelle professioni sanitarie e sociali - Sede di Trento (I livello)
Il Master si caratterizza come un percorso di formazione multiprofessionale per approfondire le conoscenze e abilità richiesti per un efficace insegnamento in contesti reali e diventare tutor in grado di supervisonare e motivare l'apprendimento di competenze professionali. Si propone di sviluppare competenze di progettazione, coordinamento e conduzione di processi formativi in ambito esperienziale – tirocinio e formazione sul campo- dell’area sanitaria e sociale, e di fare acquisire competenze tutoriali e di facilitazione all’apprendimento attraverso l’attivazione e la sperimentazione di modelli e metodi di tutoring. Il percorso intende fornire un approfondimento delle diverse forme di didattica tutoriale utilizzabili nella progettazione e conduzione di   tirocini durante i corsi di laurea triennale abilitanti e Master delle professioni sanitarie e sociali e nella formazione sul campo quale strategia privilegiata di educazione continua in medicina.

  Spazio e-Learning del Corso
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Offerta Formativa