Sezioni

Anatomia Patologica
Epidemiologia e Statistica medica
La missione della Sezione di Epidemiologia e Statistica Medica è di contribuire alla promozione della salute, alla riduzione del carico sociale ed individuale delle malattie nelle popolazioni umane e alla valutazione degli interventi sanitari mediante la ricerca e l’educazione.
I tre principali approcci utilizzati per perseguire l’obiettivo sono:
RICERCA
La Sezione organizza o partecipa attivamente alla realizzazione di indagini multidisciplinari nazionali e internazionali innovative, rigorose e altamente standardizzate, allo scopo di valutare i principali determinanti delle malattie umane e di identificare efficaci e attuabili strategie preventive. In particolare tale attività di ricerca si esplica nell’ambito della patologia respiratoria (asma, rinite e broncopneumopatia cronica ostruttiva), dove la Sezione coordina studi epidemiologici nazionali (ISAYA, GEIRD) o internazionali (ECRHS I e ECRHS II) e nell’ambito del diabete, dove ha collaborato alla realizzazione del Verona Diabetes Study. Una rilevante attività di ricerca si svolge anche nella valutazione dell’appropriatezza ed efficacia degli interventi sanitari, sia mediante modelli di studio osservazionali (controllo dell’asma, trattamento del dolore) che mediante disegni sperimentali (trattamento del cancro gastrico).
METODOLOGIA
Continua attenzione è dedicata al miglioramento dei metodi statistici ed epidemiologici da utilizzare nello studio dei determinanti delle malattie. In particolare vengono approfonditi e sviluppati i modelli per valutare gli effetti delle interazioni tra fattori ambientali e fattori genetici sull’incidenza e la prevalenza delle malattie, i modelli per l’analisi dei dati longitudinali e per il trattamento delle misure ripetute, e i modelli gerarchici in grado di trattare simultaneamente sia l’informazione relativa al singolo individuo che l’informazione ecologica o relativa a un collettivo di individui. Nuovi disegni di studi epidemiologici, basati sull’utilizzo delle banche dati esistenti, sono in fase di sperimentazione.
EDUCAZIONE
La Sezione è intensamente impegnata nel contribuire alla formazione dei medici e del personale sanitario nell’ambito della medicina quantitativa, della metodologia epidemiologica e nei metodi della medicina basata sulle evidenze. A tal fine vengono organizzati corsi in Biostatistica, Bioinformatica, Epidemiologia e Disegno Sperimentale, rivolti agli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, , in Odontoiatria e Protesi Dentaria e in tutte le altre discipline sanitarie agli studenti del corso di laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, nonché agli studenti delle differenti Scuole di Specializzazione che insistono sulla Facoltà di Medicina di Verona. La Sezione contribuisce direttamente alla Formazione degli epidemiologi mediante l’organizzazione di un Master biennale di II livello in Epidemiologia Valutativa aperto ai Medici e alle lauree sanitarie di II livello. Inoltre contribuisce all’aggiornamento dei medici e del personale sanitario mediante la promozione di corsi di Educazione Continua in Medicina (ECM) nell’ambito dell’epidemiologia, della sperimentazione clinica, dell’Evidence Based Medicine e dell’economia sanitaria.
Farmacologia
La Sezione di Farmacologia è composta dalle cattedre di Farmacologia, Chemioterapia e Tossicologia. Comprende l’Unità Operativa di Farmacologia Medica, il Reference Centre for Education and Communication with the WHO Programme for International Drug Monitoring , l’Unità di Farmacovigilanza del Coordinamento Regionale sul Farmaco del Veneto (anche Centro di Farmacovigilanza della Regione Veneto) e il Laboratorio di Chemioterapia certificato UNI EN ISO 9001:2008. Oltre alle attività istituzionali di didattica e di ricerca, la Sezione svolge attività di formazione ed informazione sui farmaci rivolte sia al personale sanitario che ai cittadini. La Sezione, allocata in una palazzina a due piani retrostante il Policlinico “G.B. Rossi”, oltre che studi, laboratori e stabulario (CIRSAL), comprende un’aula di 35 posti e una biblioteca. Attività di ricerca: All’interno della Sezione sono presenti diversi gruppi di ricerca che svolgono la loro attività prevalentemente nei seguenti ambiti: - farmacoepidemiologia, con particolare riferimento allo studio delle reazioni avverse da farmaci + medication errors (farmacovigilanza); - farmaci ed ambiente; uso dei farmaci da banco(in collaborazione con i farmacisti); - farmaci antitumorali, in particolare studi clinici e di biologia molecolare sugli analoghi del platino; - Chemioterapia: ricerca su farmacodinamica e farmacocinetica di farmaci antibatterici in vitro e in vivo. Dalla ricerca di base a studi clinici, anche in diverse condizioni patologiche (es. pancreatite, infezioni osteoarticolari, ecc.). Il tratto gastrointestinale è studiato per meccanismi di trasporto dei farmaci, per la composizione dell’ecosistema intestinale ed effetto di diversi trattamenti; studi sulla composizione dell’ecosistema intestinale nell’uomo, compresi i probiotici; Le ricerche utilizzano anche diversi modelli sperimentali animali. - farmacologia dell’apparato gastrointestinale con particolare riferimento al rilascio di eicosanoidi e le loro funzioni gastrointestinali; - medicine complementari, con particolare riguardo alle preparazioni omeopatiche e fitoterapici; - studi di epidemiologia per approfondire gli aspetti dell’efficacia e della sicurezza nell’uso di prodotti fitoterapici in diverse tipologie di popolazione (pazienti in terapia farmacologica, donne in gravidanza); - studio dei meccanismi in azione dei farmaci a livello cellulare e molecolare con attenzione rivolta soprattutto alle interazioni e alle proprietà biologiche di recettori e canali ionici; - farmaci e meccanismi del sistema nervoso centrale, con particolare riferimento allo studio del neuro adattamento cellulare (staminalità) e comportamentale nelle malattie neuropsichiatriche (in particolare tossicodipendenza) e nell’esercizio fisico; - utilizzo dei farmaci in ambito neonatologico e pediatrico con particolare attenzione all’aspetto della sicurezza; - epidemiologia del doping; - farmaci antinfiammatori non steroidei; - studi di Tossicologia in ambito lavorativo ed ambientale: la ricerca è principalmente indirizzata alla valutazione del rischio espositivo (mutageno/cancerogeno) mediante test di genotossicità precoce (comet test versione alcalina e neutra) e test citogenetici (MN-FISH) in linfociti e cellule della mucosa buccale. Valutazione di danno ossidativo e presenza di addotti al DNA, sensibilità individuale al danno indotto e capacità di attivare i processi riparativi del DNA. Indagini sull'espressione di polimorfismi genetici legati agli enzimi detossificanti. Studi di effetti cellulari e sistemici di sostanze d’abuso. Effetti citogenetici di materiali utilizzati in protesi e apparecchi ortodontici. Infine ambito di interesse è l’attività motoria intesa come farmaco per il benessere e la prevenzione dalle malattie con particolare riferimento all’obesità e alle malattie metaboliche; di specifico interesse è la fascia d’età 0-10 anni. Attività didattica: I docenti della Sezione svolgono attività didattica nell’ambito del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, del Corso di Laurea in Odontoiatria, del Corso di Laurea in Scienze Motorie, del Corso di Laurea in Infermieristica (poli di Verona, Vicenza, Legnago, Trento, Bolzano), del Corso di Laurea in Ostetricia, del Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione psichiatrica, del Corso di Laurea in Tecnica di Laboratorio biomedico (poli di Verona e Rovereto), del Corso di Laurea in Fisioterapia, del Corso di Laurea in Tecniche di Fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare e del Corso di Laurea in Igiene dentale dell’Università di Verona. Svolgono inoltre attività didattica in quasi tutte le scuole di Specializzazione della Facoltà di Medicina oltre che in diversi Master, Corsi di Perfezionamento e nella Scuola di Dottorato in Scienze Biomediche Traslazionali. Inoltre viene svolta attività didattica tutoriale e organizzazione di Corsi elettivi nei vari Corsi di Laurea. Attività clinica: L’Unità Operativa di Farmacologia Medica è incaricata della raccolta, archiviazione, analisi, trasmissione al Ministero della Salute e follow-up delle segnalazioni di reazioni avverse da farmaci che si verificano nell’ambito dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. Svolge inoltre attività di consulenza e informazione sulla tollerabilità e sicurezza dei farmaci rispondendo alle richieste sia interne che esterne all’Azienda stessa. L’Unità di Farmacovigilanza del Coordinamento Regionale sul Farmaco raccoglie ed analizza tutte le segnalazioni di reazioni avverse da farmaci del Veneto. Promuove inoltre in ambito regionale, in collaborazione con i responsabili della farmacovigilanza delle diverse ASL, le attività di sorveglianza dei farmaci in commercio. L’attività informativa viene garantita, in particolare, attraverso la pubblicazione del bollettino trimestrale di farmacovigilanza FOCUS. Attività di formazione/informazione: I docenti della Sezione sono impegnati nello svolgimento di corsi di Educazione Continua in Medicina rivolti a diverse figure professionali (medici, farmacisti, biologi, infermieri,dietisti) in particolare nei campi della farmacovigilanza, della chemioterapia, della tossicologia, del tabagismo e della fitoterapia. La presenza nella sezione del Reference Centre for Education and Communication with the WHO Programme for International Drug Monitoring garantisce l’attività di informazione oltre che agli operatori sanitari anche ai cittadini, attraverso specifici progetti d’intervento e collaborazioni intenazionali. Progetti europei: European Programme in Pharmacovigilance and Pharmacoepidemiology (EU2P); Arrhytmogenic potential of drugs (ARITMO); Pharmacoepidemiological Research on Outcomes of Therapeutics by European ConsorTium (PROTECT); European Network of Centres for Pharmacoepidemiology and Pharmacovigilance (ENCePP). Attività esterna: Il Laboratorio di Chemioterapia certificato UNI EN ISO 9001:2008 eroga il servizio di dosaggio delle principali classi di farmaci antibatterici in campioni di diversa natura, per la ricerca di base e clinica.
Medicina del lavoro
La Sezione di Medicina del Lavoro, ubicata all’ottavo piano del Policlinico G. B. Rossi dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, è una struttura universitaria e ospedaliera che svolge attività clinica, didattica, di ricerca, di igiene industriale e analisi tossicologiche. Attività clinica: fornisce consulenze per tecnopatie rivolte a pazienti ospedalizzati o esterni, anche in regime di Day Hospital; esegue accertamenti sanitari e strumentali per il controllo della funzione visiva, uditiva, cardiologica e respiratoria anche effettuando test di stimolazione bronchiale; dispone di ambulatorio di allergologia. Offre consulenze nell’ambito della sorveglianza sanitaria alle aziende del territorio ai sensi del D. Lgs. 81/2008. E’ sede del “Centro per l’analisi dei rischi e delle patologie Psico-sociali di origine lavorativa” che svolge attività di valutazione, diagnosi e terapia per i soggetti che sviluppano disagio e patologie psico-sociali di possibile origine lavorativa residenti nella Regione Veneto e nelle regioni limitrofe; l’attività coinvolge diverse figure professionali quali medici del lavoro, psicologi clinici e psicologi del lavoro. Il “Centro” collabora con gli psichiatri dei Dipartimenti di Salute Mentale Territoriali e con gli SPISAL della Regione Veneto nella gestione dei singoli casi e nell’attività di formazione professionale degli operatori delle ULSS Collabora con il Registro Mesoteliomi del Veneto per il riconoscimento e la segnalazione di casi di mesotelioma di origine professionale. Gestione del Centro di campionamento pollini Verona 1, in collaborazione con la sezione di Igiene, Medicina preventiva, ambientale e occupazionale; il centro fa parte della rete nazionale AAITO per il monitoraggio dei dati pollinici nazionali e per la formulazione delle previsioni di fioritura pollinica delle piante responsabili di manifestazioni allergiche respiratorie. I dati pollinici sono un elemento imprescindibile per la valutazione della prevalenza delle allergopatie respiratorie ambulatoriali e negli studi di ricerca della fenotipizzazione delle malattie allergiche respiratorie, come il progetto GEIRD, che coinvolge casi-controlli scelti nella popolazione generale. Attività didattica: l’attività didattica si esprime con insegnamenti di Medicina del Lavoro per molteplici corsi di Laurea sia professionalizzanti che Specialistici. Partecipa inoltre alla didattica di varie Scuole di Specializzazione e di più Dottorati di ricerca. Attività di ricerca: • Definizione dei valori di riferimento di sostanze xenobiotiche e/o loro metaboliti in fluidi e tessuti biologici. • Partecipazione al progetto della Regione Veneto per lo studio degli effetti delle nanoparticelle antropogeniche ingegnerizzate su sistemi cellulari e su organismi animali. • Partecipazione a un progetto di studio riguardante la prevalenza di patologie respiratorie in lavoratori esposti professionalmente a polveri di farina. Saranno valutate, oltre ai tradizionali parametri di funzione respiratoria (spirometria, test alla metacolina, prove allergologiche) anche indagini non invasive mirate allo studio dell’infiammazione bronchiale (FeNO, condensato esalato, temperatura dell’aria esalata) in relazione con i vari fenotipi allergici (sensibilizzazione asintomatica, rinite, asma, dermatite allergica). • Partecipazione ad un progetto di studio riguardante la prevalenza di patologie respiratorie in lavoratori esposti professionalmente a polveri di farina. Saranno valutate, oltre ai tradizionali parametri di funzione respiratoria (spirometria, test di stimolazione con metacolina o test di broncodilatazione, prove allergologiche) anche indagini non invasive mirate allo studio dell’infiammazione bronchiale (FeNO, condensato esalato, temperatura dell’aria esalata) in relazione con i i vari fenotipi allergici (sensibilizzazione asintomatica, rinite, asma, dermatite allergica). • Un progetto di studio sta approfondendo la possibilità di utilizzo dell’aria alveolare nella diagnostica di alcune condizioni psico-patologiche (stress, neoplasie…).
Microbiologia
La Sezione di Microbiologia, già Istituto di Microbiologia (istituito nel 1985), è situata presso gli Istituti Biologici del polo didattico e scientifico di Borgo Roma. Il personale è composto da docenti (7), tecnici laureati (1) e personale tecnico e amministrativo (6). Dottorandi, specializzandi, assegnisti e borsisti sono coinvolti nelle diverse attività della Sezione. I docenti della Sezione gestiscono l’insegnamento di Microbiologia e di Microbiologia Clinica nei Corsi di Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia, in Odontoiatria, nei Corsi di Laurea triennali in Tecniche di Laboratorio Biomedico (sede di Verona e Rovereto), in Professioni Sanitarie Infermieristiche e Ostetriche (sede di Verona, Bolzano, Trento, Vicenza e Legnago), in Fisioterapia (sede di Verona, Vicenza e Rovereto), in Igiene Dentale (sede di Ala di Trento), in Tecniche di Fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare (sede di Verona), nella Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia (Direttore: Prof. Pietro Canepari) e in altre Scuole di Specializzazione della Facoltà di Medicina. La Sezione si propone come punto di riferimento di formazione e di ricerche nell’ambito di tematiche che riguardano le discipline microbiologiche (batteriologia, virologia, micologia e parassitologia). Queste hanno come fine lo studio delle caratteristiche peculiari della composizione, struttura e fisiologia dei microrganismi (batteri, miceti, protozoi e virus) in relazione all’inizio e all’evoluzione delle malattie da infezione, all’azione dei farmaci antimicrobici, alla prevenzione delle malattie da infezione e alla diagnosi microbiologica. Tali tematiche trovano un maggiore approfondimento nell’indirizzo in Microbiologia di Base ed Applicata del Corso di Dottorato in Biomedicina Traslazionale (Coordinatore: Prof. Giuseppe Tridente) afferente alla Scuola di Dottorato in Scienze Biomediche Traslazionali. L’attività assistenziale, di primaria importanza per la ricerca e l’insegnamento, è svolta presso la struttura dell’Ospedale Policlinico e dell’Ospedale Civile Maggiore, ed è regolata dai rapporti convenzionali con l’Azienda Ospedaliera di Verona e con il Servizio Sanitario Nazionale.
Radiologia
La SEZIONE DI RADIOLOGIA è composta da 1 Professore Ordinario, titolare della cattedra di Radiologia (settore scientifico disciplinare MED/36 – Diagnostica per immagini e Radioterapia), 3 Professori Associati, 1 Ricercatore, 4 tecnici di Radiologia. UBICAZIONE DELLA STRUTTURA: la sezione di Radiologia è situata al piano terra del Policlinico G.B. Rossi e si estende ai piani secondo e terzo del “satellite”, collocato in stretta contiguità. La sezione di Radiologia si estende su un’ampia area che comprende 10 sezioni di Radiodiagnostica tradizionale, 2 sezioni di Tomografia Computerizzata, 1 sezione di Risonanza Magnetica (che diventeranno 2 nel prossimo futuro), 5 sezioni di ecografia, studi, biblioteca, segreteria, aule per la didattica. ATTIVITA' DIDATTICHE: i docenti della sezione sono impegnati nel corso di laurea di Medicina e Chirurgia, di Odontoiatria e Protesi dentaria, di Tecniche di Radiologia per Immagini e Radioterapia. La sezione è inoltre sede della Scuola di specializzazione in Radiodiagnostica alla quale afferiscono circa 45 medici in formazione. I docenti della sezione sono inoltre impegnati in molti insegnamenti nelle altre Scuole di Specializzazione di area medica e chirurgica. La sezione di Radiologia ha sviluppato alcune ATTIVITA' DI RICERCA peculiari, che la rendono fra i centri italiani di riferimento per i diversi settori della Radiologia Diagnostica ed Interventistica: - Patologia del Pancreas - Patologia del Fegato - Patologia della Tiroide - Patologia del Rene - Sterilità Femminile - Patologia della Mammella: studio senologico completo con stereotassi delle lesioni sospette, procedure “mammotome”, citologie, biopsie guidate con mammografia, con ecografia e con Risonanza Magnetica - Cardio-TC: studio mediante TAC delle arterie del cuore - Ecografia con mezzo di contrasto - Trattamento endovascolare della patologia aneurismatica e steno-occlusiva vascolare - Trattamento endovascolare delle stenosi carotidee - Trattamento endovascolare della patologia neoplastica del fegato
Sezione di Igiene e Medicina preventiva, ambientale e occupazionale
La Sezione di Igiene e Medicina preventiva, ambientale e occupazionale svolge attività di ricerca sia autonomamente che per conto terzi. Tale attività si svolge sotto la responsabilità dei singoli Ricercatori e con il coordinamento del Responsabile (Prof. Gabriele Romano) e ad esse partecipano regolarmente gli Allievi della Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, che ha sede presso la Sezione, che hanno così modo di apprendere le varie metodologie e tecniche di indagine nonché i contenuti specifici che vanno così ad arricchire il loro patrimonio culturale. L’attività didattica dei Docenti afferenti alla Sezione si sviluppa sia nei Corsi di Laurea breve e specialistica della Facoltà Medica che in altre Facoltà ed in numerose Scuole di Specializzazione. E’ particolarmente intenso e vivace l’impegno della Sezione nella formazione post specialistica (Master, corsi di Perfezionamento universitari) e permanente indirizzata a tutti i ruoli e le professioni in ambito sanitario e sociale. Gli ambienti della Sezione sono rappresentati da:
  • un'aula didattica;

  • la biblioteca;

  • i laboratori di microbiologia ambientale, parassitologia, micologia, sierologia, chimica e chimico-fisica ambientale, epidemiologia, palinologia;

  • i locali del Servizio di Sorveglianza sanitaria;

  • studi dei docenti e locale per gli specializzandi.
Sezione di Medicina legale
La Sezione di Medicina Legale è distribuita su due piani, per una superficie totale di circa 1100 mq al piano terra si trovano la Segreteria, l'Ambulatorio destinato alle visite specialistiche, i Laboratori di Tossicologia (settori immunochimica, GC, GC/MS e HPTLC) e di Istologia forense; al primo piano si trovano l'Ambulatorio destinato alle attività per la verifica dell'idoneità alla guida, i Laboratori di Tossicologia (settori HPLC, HPLC/MS e Elettroforesi capillare) e di Genetica forense. La sezione svolge le seguenti attività: - visite medico-legali per valutazione del danno; - visite medico-legali nell'ambito della responsabilità professionale sanitaria; - visite medico-legali per idoneità lavorativa (in convenzione con enti pubblici o privati); - visite medico-legali per valutazione all'idoneità alla guida (su richiesta delle Commissioni Provinciali Patenti); - analisi tossicologiche, per valutazione all'idoneità alla guida, su urine, sangue e formazioni pilifere (a richiesta delle Commissioni Provinciali Patenti); - analisi tossicologiche su campioni biologici (matrici semplici e complesse); - analisi tossicologiche su campioni non biologici (matrici semplici e complesse); - indagini genetiche identificative in ambito forense (sia su traccia che su individui); - accertamento biologico della paternità; - allestimento di preparati istologici; - consulenze ai reparti su problematiche medico-legali; - osservazioni per espianto organi; - attività specialistica intra moenia; - indagini medico-legali per l'Autorità giudiziaria e per committenti privati; -esami tossicologici per la certificazione di idoneità lavorativa nelle mansioni a rischio. - Il Laboratorio di Tossicologia accertamenti biologici circa lo stato di abuso alcoolico (esame CDT) e di droghe. - Il Laboratorio di Genetica Forense esegue indagini di paternità per esterni impiegando 15 marcatori genetici secondo le indicazioni ISFH, EDNAP ed ENFSI.
Sezione Malattie Infettive
La Sezione di Malattie Infettive è una struttura universitaria ed ospedaliera che svolge attività clinica, didattica e di ricerca.
Attività clinica: si articola sui due nosocomi di cui è costituita l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. Presso il polo di Borgo Roma si concentrano le attività ambulatoriali e di Day Hospital prevalentemente rivolte alla diagnosi e cura dell’infezione da HIV/AIDS, epatiti virali e tubercolosi, nonché il centro anti-rabbico. Nel medesimo polo si trova il reparto di degenza ed è attivo un servizio di consulenza di malattie infettive destinato a tutti gli altri reparti/ambulatori/day hospital. Presso il polo di Borgo Trento sono attivi gli ambulatori per la cura delle osteomieliti/spondilodisciti, delle infezioni secondarie a trapianto di organo solido e per la diagnosi e cura delle infezioni materno-infantili, nonché un servizio di consulenza di malattie infettive destinato a tutti i reparti/ambulatori/day hospital attivi presso questo nosocomio. Fa capo alla sezione di Malattie Infettive anche l’Osservatorio Epidemiologico.
Attività didattica: è rivolta sia agli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia che ad altri corsi triennali quali quello delle Professioni Sanitarie Infermieristiche ed Ostetriche (polo di Verona, Vicenza e Legnago). Presso la Sezione di Malattie Infettive è inoltre attiva la Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive e l’insegnamento di malattie infettive è parte integrante della attività formativa di numerose altre scuole di specialità attive presso l’Università di Verona.  L’attività didattica è presente anche nella Scuola di Dottorato in Scienze della Vita e della Salute, corso di Dottorato in Scienze Applicate della Vita e della Salute.
Attività di ricerca: definizione epidemiologica delle infezioni sostenute da germi Gram negativi multi-antibiotico resistenti (con particolare riferimento ai produttori di carbapenemasi); epidemiologia delle infezioni da Candida spp.; Aspergillosi polmonare cronica; terapia dell’infezione da HIV; immunologia e terapia della tubercolosi; validazione di test diagnostici per l’infezione da HIV, sifilide e altre malattie sessualmente trasmesse.
 

Attività

Strutture