Medicina del lavoro

La Sezione di Medicina del Lavoro, ubicata all’ottavo piano del Policlinico G. B. Rossi dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, è una struttura universitaria e ospedaliera che svolge attività clinica, didattica, di ricerca, di igiene industriale e analisi tossicologiche. Attività clinica: fornisce consulenze per tecnopatie rivolte a pazienti ospedalizzati o esterni, anche in regime di Day Hospital; esegue accertamenti sanitari e strumentali per il controllo della funzione visiva, uditiva, cardiologica e respiratoria anche effettuando test di stimolazione bronchiale; dispone di ambulatorio di allergologia. Offre consulenze nell’ambito della sorveglianza sanitaria alle aziende del territorio ai sensi del D. Lgs. 81/2008. E’ sede del “Centro per l’analisi dei rischi e delle patologie Psico-sociali di origine lavorativa” che svolge attività di valutazione, diagnosi e terapia per i soggetti che sviluppano disagio e patologie psico-sociali di possibile origine lavorativa residenti nella Regione Veneto e nelle regioni limitrofe; l’attività coinvolge diverse figure professionali quali medici del lavoro, psicologi clinici e psicologi del lavoro. Il “Centro” collabora con gli psichiatri dei Dipartimenti di Salute Mentale Territoriali e con gli SPISAL della Regione Veneto nella gestione dei singoli casi e nell’attività di formazione professionale degli operatori delle ULSS Collabora con il Registro Mesoteliomi del Veneto per il riconoscimento e la segnalazione di casi di mesotelioma di origine professionale. Gestione del Centro di campionamento pollini Verona 1, in collaborazione con la sezione di Igiene, Medicina preventiva, ambientale e occupazionale; il centro fa parte della rete nazionale AAITO per il monitoraggio dei dati pollinici nazionali e per la formulazione delle previsioni di fioritura pollinica delle piante responsabili di manifestazioni allergiche respiratorie. I dati pollinici sono un elemento imprescindibile per la valutazione della prevalenza delle allergopatie respiratorie ambulatoriali e negli studi di ricerca della fenotipizzazione delle malattie allergiche respiratorie, come il progetto GEIRD, che coinvolge casi-controlli scelti nella popolazione generale. Attività didattica: l’attività didattica si esprime con insegnamenti di Medicina del Lavoro per molteplici corsi di Laurea sia professionalizzanti che Specialistici. Partecipa inoltre alla didattica di varie Scuole di Specializzazione e di più Dottorati di ricerca. Attività di ricerca: • Definizione dei valori di riferimento di sostanze xenobiotiche e/o loro metaboliti in fluidi e tessuti biologici. • Partecipazione al progetto della Regione Veneto per lo studio degli effetti delle nanoparticelle antropogeniche ingegnerizzate su sistemi cellulari e su organismi animali. • Partecipazione a un progetto di studio riguardante la prevalenza di patologie respiratorie in lavoratori esposti professionalmente a polveri di farina. Saranno valutate, oltre ai tradizionali parametri di funzione respiratoria (spirometria, test alla metacolina, prove allergologiche) anche indagini non invasive mirate allo studio dell’infiammazione bronchiale (FeNO, condensato esalato, temperatura dell’aria esalata) in relazione con i vari fenotipi allergici (sensibilizzazione asintomatica, rinite, asma, dermatite allergica). • Partecipazione ad un progetto di studio riguardante la prevalenza di patologie respiratorie in lavoratori esposti professionalmente a polveri di farina. Saranno valutate, oltre ai tradizionali parametri di funzione respiratoria (spirometria, test di stimolazione con metacolina o test di broncodilatazione, prove allergologiche) anche indagini non invasive mirate allo studio dell’infiammazione bronchiale (FeNO, condensato esalato, temperatura dell’aria esalata) in relazione con i i vari fenotipi allergici (sensibilizzazione asintomatica, rinite, asma, dermatite allergica). • Un progetto di studio sta approfondendo la possibilità di utilizzo dell’aria alveolare nella diagnostica di alcune condizioni psico-patologiche (stress, neoplasie…).
Responsabile
Luigi Perbellini
Sede
POLICLINICO G.B. ROSSI P.LE L.A. SCURO 10 37134 VERONA
Documenti
  • pdf   PROFILO   (pdf, it, 35 KB, 28/05/10)

Cannalire  Roberto
Tecnico-Amministrativo
Cerpelloni  Marzia
Tecnico-Amministrativo
Doria  Denise
Collaboratore Tecnico
Franceschi  Antonia
Tecnico-Amministrativo
Olivieri  Mario
Collaboratore alla ricerca - Tecnico di Laboratorio
Pasini  Francesco
Collaboratore alla ricerca - Tecnico di Laboratorio
Porru  Stefano
Professore ordinario
Princivalle  Andrea
Ricercatore

Progetti
Titolo Responsabili Fonte finanziamento Data inizio Durata (mesi) 
Identificazione di soggetti affetti da Asma, Rinite e BPCO. Controlli e produzione della bio-banca del DNA e del data-base nazionale dei fenotipi respiratori: GEIRD II. Roberto De Marco, Marcello Ferrari Chiesi Farmaceutici S.p.A. 01/07/11 29
Il ruolo dell’ambiente dei geni sull’insorgenza e sulla storia naturale delle malattie respiratorie GEIRD Roberto De Marco Fondazione Cariverona 20/04/08 24

Attività

Strutture